CEI - Conferenza Episcopale Italiana - Servizio Informatico - Ufficio Nazionale per i Beni culturali Ecclesiastici e l'edilizia di culto
14/8/2020 Diocesi di Udine - Inventario dei beni culturali immobili
Chiesa di Santa Cecilia Vergine e Martire <Pradamano>
Data ultima modifica: 05/06/2020, Data creazione: 8/6/2011


Tipologia e qualificazione chiesa parrocchiale


Denominazione Chiesa di Santa Cecilia Vergine e Martire


Altre denominazioni S. Cecilia V. M.


Ambito culturale (ruolo)  maestranze friulane (costruzione)



Notizie storiche  XVIII - XX (decorazione interna intero)
Decorazione pittorica di Giovanni Domenico Ruggeri (1696-1780) e di Giuseppe Barazzutti (1927-30).
1709 - 1709 (consacrazione intero bene)
La chiesa fu consacrata il 5 agosto 1709 dal patriarca Dionisio Delfino.
1779 - 1784 (ampliamento intero edificio)
Ampliata su progetto dell'arch. Luca Andrioli iunior.
1989 - 1992 (ripristino intero bene)
La chiesa fu ripristinata dopo il terremoto del 1976 su progetto dell'ing. Guido Giacomelli di Pradamano.
2004 - 2004 (restauro campanile)
Nel 2004 è stato restaurato il campanile.



Descrizione  Edificio ad aula rettangolare, orientato, su sedime rialzato con scalinata di quattro gradini lungo il fronte e la fiancata destra; presbiterio parallelepipedo dagli angoli smussati e di volume leggermente ristretto ed eccedente in altezza quello dell’aula, sul cui asse aggetta il volume inferiore parallelepipedo dell’abside dagli angoli smussati. Lungo l’attacco tra il presbiterio e l’aula è il basso corpo della sacrestia ad un piano;; lungo la fiancata sinistra dell’aula si succedono sul medesimo filo l’uno tangente all’altro tre corpi ineguali di altezza: al di sotto della prima finestra il basso corpo quadrangolare del battistero, quindi il lungo e più alto corpo su due piani del locale di disbrigo, cui succede il corpo quadrangolare della cappella elevato fino alla falda del tetto dell’aula; entro ciascun angolo dell’abside con il presbiterio è un basso corpo di collegamento con i rispettivi corpi aggiunti di destra e di sinistra. La torre campanaria, autonoma, è sul lato sinistro frontale al prospetto principale in posizione leggermente obliqua. Il prospetto principale dalla facciata piana a due falde con forte cornicione modanato e oculo di areazione; portale lapideo con architrave cuspidato e finestra termale opilata; lungo il fianco destro sono evidenti due finestre termali opilate inserite fra le tre finestre; una nicchia rettangolare decorata con dipinto; portale secondario lapideo; lungo tutto il perimetro sottogronda l’ampia cornice modanata. L’interno, vistosamente decorato da dipinti murari, ha soffitto piano con tre cornici dal dipinto incassato, impostato sugli sguinci perimetrali impostati sulla vistosa trabeazione; le pareti sono scandite in cinque partizioni dalle alte paraste marmorizzate ad inquadrare le tre finestre rettangolari e lungo il lato destro i due altari laterali e in mezzeria l’ingresso laterale; lungo il lato sinistro il primo altare e in mezzeria il pulpito aereo quindi l’alta arcata a tutto sesto della cappella con due finestre laterali. Il presbiterio, sopraelevato di tre gradini, prospetta tramite l’arcosanto a tutto sesto al di sotto della trabeazione impostato sulle basse paraste laterali e inquadrato dalle alte paraste marmorizzate; pareti ad angoli smussati con nicchie, abside a parete piana che prospetta con arco a tutto sesto; soffitto piano impostato sul perimetrale raccordo a sguincio; una finestra per lato. In controfacciata con due alte paraste, la bussola e sovrapposta balconata per l’intera larghezza dell’aula; nel vano inferiore di sinistra la nicchia del battistero con fonte a stelo. Pavimento omogeneo in lastre bianche e nere disposte a rombo.

Coperture
In coppi.
Prospetto principale
Il prospetto principale dalla facciata piana a due falde con forte cornicione modanato e oculo di areazione; portale lapideo con architrave cuspidato e finestra termale opilata
Pavimenti e pavimentazioni
Pavimento omogeneo in lastre bianche e nere disposte a rombo



Adeguamento liturgico  presbiterio - intervento strutturale (2009)
rialzato di tre gradini.
altare - intervento strutturale (2009)
lapideo, a cassa ditta Poli, Verona.
ambone - intervento strutturale (2009)
lapideo a tribuna, ditta Poli, Verona.
cattedra - intervento strutturale (2009)
sedia, in asse.






Collocazione geografico - ecclesiastica


Regione Ecclesiastica Triveneto
Diocesi di Udine
Parrocchia di Santa Cecilia Vergine e Martire

Pradamano (UD)


Edifici censiti nel territorio
dell'Ente Ecclesiastico


Altre immagini
Tutti i dati sono riservati. Non e' consentita la riproduzione, il trasferimento, la distribuzione o la memorizzazione di una parte o di tutto il contenuto delle singole schede in qualsiasi forma. Sono consentiti lo scorrimento delle pagine e la stampa delle stesse solo ed esclusivamente per uso personale e non ai fini di una ridistribuzione.