chiese italiane
censimento chiese
edifici di culto
edifici sacri
beni immobili
patrimonio ecclesiastico
beni culturali ecclesiastici
beni culturali della Chiesa cattolica
edilizia di culto
restauro
adeguamento liturgico
Terro
Sarnano
Camerino - San Severino Marche
chiesa
sussidiaria
san Salvatore
Parrocchia di S. Maria di Piazza
Interno; Impianto strutturale; Coperture
presbiterio - intervento strutturale (1970-1979)
XIII - XIII(preesistenze intero bene ); 1957 - 1957(costruzione intero bene); 2000 - 2000(rifacimento del tetto intero bene); 2016 - 2018(eventi sismici intero bene)
Chiesa di San Salvatore
Tipologia e qualificazione chiesa sussidiaria
Denominazione Chiesa di San Salvatore <Terro, Sarnano>
Altre denominazioni Chiesa nuova di San Salvatore
Chiesa nuova di Terro
Ambito culturale (ruolo)
maestranze marchigiane (costruzione)
maestranze marchigiane (rifacimento del tetto)
Notizie Storiche

XIII  (preesistenze intero bene )

Citata nei documenti tra i beni annessi all'abbazia di Piobbico fin dal XIII secolo, l'originaria chiesa di San Salvatore si elevava al margine meridionale dell'edificato di Terro.

1957  (costruzione intero bene)

La nuova chiesa fu edificata nel 1957 per volere del parroco, Don Lino Botticelli, con l'impiego di fondi statali.

2000  (rifacimento del tetto intero bene)

Nel 2000 la quota delle coperture fu abbassata di un metro.

2016 - 2018 (eventi sismici intero bene)

La chiesa è stata danneggiata dal sisma del 2016 e successivi.
Descrizione

Eretta nel 1957 lungo la direttrice sud ovest - nord est a metà strada tra Terro di Sopra e Terro di Sotto, area rurale ovest di Sarnano, la chiesa di San Salvatore riprende il titolo della più antica chiesa di cui attualmente rimangono pochi leggibili resti al margine meridionale dell’edificato di Terro e vede aggiunto sul fronte nord ovest un volume più basso corrispondente ai locali parrocchiali. Il prospetto principale nord est, intonacato, a capanna, è caratterizzato alle estremità da paraste angolari in laterizio che sorreggono i correnti modanati del timpano, al centro da un alto arco a tutto sesto in laterizio al cui interno è stato realizzato il portale rettangolare sovrastato da una fila di tre monofore; alla destra emerge il piccolo fronte trapezoidale intonacato dei locali parrocchiali, segnato da una finestra e da un’ampia porta, entrambe con architrave in legno. Il prospetto sud est è caratterizzato da quattro paraste in laterizio che, raccordate alla base da uno zoccolo in pietra, emergono dalla superficie liscia intonacata ed individuano, con la parasta angolare del prospetto principale all’estrema destra, cinque fasce verticale di cui le prime quattro da destra sono caratterizzate al centro da alte monofore. Il prospetto laterale nord ovest, come già detto, occupato nella porzione inferiore dal volume più basso dei locali parrocchiali, ripete in alto lo schema già adottato nel fronte opposto. Sulla falda settentrionale, prossima al fronte sud ovest e parallela a quest’ultimo, un’alta vela campanaria con pilastri rettangolari e timpano, accoglie due campane sovrapposte.
Interno
Aula unica rettangolare, intonacata, con copertura lignea tradizionale lasciata a vista, divisa in tre campate dalla serie di paraste laterali in laterizio, rispettivamente caratterizzate da un’ampia monofora. Rialzato dal piano dell’aula e segnato da un alto arco trionfale a tutto sesto, il presbiterio, che di fatto costituirebbe la quarta campata dell’aula, accoglie al centro l’altare. Alle spalle di quest’ultimo è stata realizzata nel muro un’ampia nicchia con arco a tutto sesto, sovrastata da lastre di pietra poste in ordine sparso con taglio verticale, sistemate a simulare ideali raggi di luce. Sopra ai “raggi” è stata posta una tela raffigurante Cristo Salvatore. Sulla parete di fondo, alla sinistra dell’altare, si apre l’accesso alla retrostante sagrestia.
Impianto strutturale
Struttura in calcestruzzo armato.
Coperture
Tetto a due falde con solaio in laterizio rivestito esternamente in coppi, sorretto da impalcato ligneo di travi ed arcarecci.
Adeguamento liturgico

presbiterio - intervento strutturale (1970-1979)
Negli anni '70 del XX secolo l'altare preconciliare fu rimosso e venne sostituito con l'altare in muratura. La mensa in marmo è fissata su un sostegno centrale rivestito in mattoni su quattro pilastrini in marmo. Il tabernacolo è fissato alla parete di fondo.
Contatta la diocesi