chiese italiane
censimento chiese
edifici di culto
edifici sacri
beni immobili
patrimonio ecclesiastico
beni culturali ecclesiastici
beni culturali della Chiesa cattolica
edilizia di culto
restauro
adeguamento liturgico
Povolaro
Comeglians
Udine
chiesa
sussidiaria
S. Floreano
Parrocchia di San Giorgio Martire
Impianto strutturale; Pianta; Coperture; Prospetto principale; Pavimenti e pavimentazioni
presbiterio - intervento strutturale (1980 ca.); altare - aggiunta arredo (1980 ca.); ambone - aggiunta arredo (1980 ca.); cattedra - aggiunta arredo (1980 ca.)
1497 - 1497(preesistenze intero bene); 1750 ca - 1750 ca(costruzione intero bene); 1764 - 1764(consacrazione intero bene); 1767 - 1767(ripristino sacrestia)
Chiesa di San Floreano
Tipologia e qualificazione chiesa sussidiaria
Denominazione Chiesa di San Floreano <Povolaro, Comeglians>
Altre denominazioni Chiesa di San Floreano Martire
Chiesa di San Floriano Martire
S. Floreano
Ambito culturale (ruolo)
maestranze friulane (costruzione)
Notizie Storiche

1497  (preesistenze intero bene)

In un atto vistale del 1497 si fa menzione di una chiesetta campestre intitolata a San Vincenzo.

1750 ca  (costruzione intero bene)

L'edificio attuale risale al Settecento è stato probalimente costruito su una precedente chiesetta.

1764  (consacrazione intero bene)

La chiesa è stata consacrata il 12 luglio 1764 dall'arcivescovo Bartolomeo Gradenigo.

1767  (ripristino sacrestia)

La copertura della sacrestia viene riparata, viene aggiustata una finestra.
Descrizione

Edificio orientato, con sedime a livello di campagna. Pianta ad aula rettangolare con presbiterio aggettante e più basso rispetto all'altezza dell'aula. A meridione corpo sacrestia rettangolare. Cella campanaria sul colmo della copertura. Prospetto principale con portale in pietra e timpano spezzato, due finestre rettangolari ai lati. Al di sopra del portale nicchia con statua del Santo. Il prospetto è incorniciato da due paraste doriche sorreggenti il cornicione modanato, su esso poggia il timpano con due oculi. All'interno le pareti sono scandite da paraste doriche e doppio cornicione a correre. Due nicchie con altari laterali. Quattro finestre rettangolari; il soffitto a volte a vela con partizione centrale dipinta. Presbiterio rialzato di tre gradini, illuminato da due finestre, voltato a crociera con dipinto centrale entro cornice in stucco. Pavimentazione in mattonelle ottagonali alternate rosse e bianche.
Impianto strutturale
Muratura portante mista in ciottoli e laterizio. Interventi di consolidamento in cemento armato.
Pianta
Edificio orientato, con sedime a livello di campagna. Pianta ad aula rettangolare con presbiterio aggettante e più basso rispetto all'altezza dell'aula. A meridione corpo sacrestia rettangolare.
Coperture
Copertura con struttura lignea portante e manto di copertura in coppi di laterizio.
Prospetto principale
Cella campanaria sul colmo della copertura. Prospetto principale con portale in pietra e timpano spezzato, due finestre rettangolari ai lati. Al di sopra del portale nicchia con statua del Santo. Il prospetto è incorniciato da due paraste doriche sorreggenti il cornicione modanato, su esso poggia il timpano con due oculi.
Pavimenti e pavimentazioni
Pavimentazione in mattonelle ottagonali alternate rosse e bianche.
Adeguamento liturgico

presbiterio - intervento strutturale (1980 ca.)
Eliminate le balaustre.
altare - aggiunta arredo (1980 ca.)
Altare ligneo a tavola su plinto centrale sagomato.
ambone - aggiunta arredo (1980 ca.)
Leggio ligneo.
cattedra - aggiunta arredo (1980 ca.)
Sedia lignea in asse con l'altare.
Contatta la diocesi