chiese italiane
censimento chiese
edifici di culto
edifici sacri
beni immobili
patrimonio ecclesiastico
beni culturali ecclesiastici
beni culturali della Chiesa cattolica
edilizia di culto
restauro
adeguamento liturgico
Viddalba
Tempio - Ampurias
chiesa
sussidiaria
Nostra Signora del Rosario
Parrocchia di Santissima Vergine di Pompei
Struttura; Pianta; Coperture
altare - aggiunta arredo (2007)
1940 - 1945(costruzione chiesa); 1965 - 1965(destinazione d'uso edificio); 2007 - 2007(restauro chiesa)
Chiesa di Nostra Signora del Rosario
Tipologia e qualificazione chiesa sussidiaria
Denominazione Chiesa di Nostra Signora del Rosario <Viddalba>
Ambito culturale (ruolo)
maestranze sarde (costruzione)
Notizie storiche
1940 - 1945 (costruzione chiesa)
La chiesa viene costruita negli anni del secondo conflitto mondiale e benedetta il 25 aprile del 1945.
1965 - 1965 (destinazione d'uso edificio)
Dopo la costruzione della nuova chiesa parrocchiale la chiesa del Rosario viene dismessa al culto e utilizzata per le attività pastorali della parrocchia.
2007 - 2007 (restauro chiesa)
Un restauro generale risana l'intero edificio e restituisce al culto la chiesa del Rosario.
Descrizione La chiesa della Madonna del Rosario si trova nel centro di Viddalba, non distante dalla chiesa parrocchiale, ha accesso dalla piazza antistante. L’edificio, costruito negli anni della guerra, è stato benedetto il 25 aprile del 1945. Semplice nelle linee, la facciata ha il portale centrale con arco a tutto sesto. Una sporgente linea marcapiano indica l’altezza interna dell’aula e suddivide, in modo netto, gli spazi del prospetto inferiore dallo stretto specchio mediano. In alto il timpano, inquadrato da una leggera cornice in pietra, chiude la facciata a doppio spiovente con croce apicale. Le pareti laterali sono prive di fregi. L’interno, molto luminoso, grazie alle finestre presenti nella seconda campata e in entrambe le pareti laterali, è suddiviso da tre archi a tutto sesto. Il presbiterio, absidato, occupa l’ultima campata e ha una monofora per lato.
Struttura
La struttura muraria è continua. Per la costruzione della chiesa è stata utilizzata la pietra locale sia nelle pareti perimetrali sia negli archi che sostengono la copertura.
Pianta
Pianta longitudinale divisa in quattro campate e presbiterio con abside a nord-est.
Coperture
La copertura poggia sui tre archi a tutto sesto e sulla muratura perimetrale. Nelle prime due campate l'interno è realizzato in struttura lignea con cinque travi che sostengono l'intelaiatura in travetti e tavole. La terza campata ha volta a botte. L’esterno è coperto da manto di coppi.
Adeguamento liturgico
altare - aggiunta arredo (2007)
Al centro del presbiterio è stato costruito il nuovo altare: per il rivestimento sono stati utilizzati vecchi elementi in marmo, ormai dismessi, della struttura antica.
Contatta la diocesi