chiese italiane
censimento chiese
edifici di culto
edifici sacri
beni immobili
patrimonio ecclesiastico
beni culturali ecclesiastici
beni culturali della Chiesa cattolica
edilizia di culto
restauro
adeguamento liturgico
Zibana
Palanzano
Parma
chiesa
parrocchiale
Assunzione di Maria Vergine
Parrocchia dell'Assunzione di Maria Vergine
Impianto strutturale; Pavimenti e pavimentazioni; Coperture
altare - intervento strutturale (1980 ca.)
XI - XII(costruzione intero bene); 1354 - 1354(menzione intero bene); 1500 - 1579(rifacimento intero bene); 2000 - 2001(consolidamento abside); 2005 - 2007(restauro intero bene)
Chiesa dell'Assunzione di Maria Vergine
Tipologia e qualificazione chiesa parrocchiale
Denominazione Chiesa dell'Assunzione di Maria Vergine <Zibana, Palanzano>
Ambito culturale (ruolo)
maestranze parmensi (costruzione)
Notizie storiche
XI - XII (costruzione intero bene)
Notizie della costruzione della chiesa ai tempi della contessa Matilde di Canossa (1046-1115).
1354 - 1354 (menzione intero bene)
Nell'Estimo viene citata la chiesa dedicata all'Assunta.
1500 - 1579 (rifacimento intero bene)
Notizie di vari restauri alla chiesa e alla canonica. Nel tempo all'aula liturgica furono aggiunte le due cappelle laterali, una per parte, il campanile e la sagrestia. La navata fu ampliata e rialzata, come visibile dai diversi colori della pietra arenaria utilizzata per la costruzione. Reintegrazione nell'abside di materiale lapideo.
2000 - 2001 (consolidamento abside)
Intervento di consolidamento statico, mediante l'esecuzione di micropali, della zona absidale finanziato dal Comitato per il IX Centenario della Cattedrale di Parma - Fondazione Cassa di Risparmio.
2005 - 2007 (restauro intero bene)
L'intervento di restauro prevede il consolidamento dei paramenti murari esterni; il rifacimento del manto di copertura in lastre di ardesia; la sostituzione della lattoneria; il ripristino delle superfici verticali interne con tinteggi e velature; il consolidamento della torre campanaria.
Descrizione L'edificio in pietra arenaria locale si presenta con facciata a capanna e portale centrale sormontato da una finestra rettangolare in asse. Ai lati del portale sono presenti due edicole con epigrafi in marmo bianco di Carrara, mentre, sopra la finestra, è stata inserita una Maestà del 1681 raffigurante Madonna con Gesù Bambino e Santi, sempre in marmo bianco. L'abside semicircolare presenta corsi di pietra squadrata regolare, con archetti di coronamento in arenaria in cui sono incise le teste degli Evangelisti, con lesene di pietra, poggianti su base aggettante. Al di sopra è visibile un cornicione in elementi di pietra lavorata e sagomata. Il campanile si erge sul fianco destro, nella zona del presbiterio, ed è a pianta quadrata in blocchi calcarei grossolanamente sbozzati. L'interno si presenta a navata unica, con due cappelle laterali, una per parte, con copertura a capriate lignee e assato in rovere. Soltanto le cappelle laterali risultano intonacate e dipinte in una tonalità di giallo tenue, mentre tutto il resto è in pietra a vista.
Impianto strutturale
L'intera struttura è realizzata in blocchi di pietra arenaria locale. Le pareti d'ambito a sviluppo verticale sostengono le capriate lignee della copertura. Le due cappelle laterali presentano, invece, volte a crociera e l'abside semicircolare è sormontato da cupola emisferica.
Pavimenti e pavimentazioni
Pavimento in lastre rettangolari di pietra arenaria.
Coperture
Manto di copertura in piane di ardesia di recupero, sovrapposte in strato doppio/triplo, semplicemente appoggiate, vincolate soltanto da profili metallici sottostanti e ganci di ferro ogni metro quadrato.
Adeguamento liturgico
altare - intervento strutturale (1980 ca.)
Semplice altare, a forma di parallelepipedo, rivolto verso l'assemblea in mattoni intonacati e dipinti in giallo tenue.
Contatta la diocesi