chiese italiane
censimento chiese
edifici di culto
edifici sacri
beni immobili
patrimonio ecclesiastico
beni culturali ecclesiastici
beni culturali della Chiesa cattolica
edilizia di culto
restauro
adeguamento liturgico
Viddalba
Tempio - Ampurias
chiesa
sussidiaria
San Giovanni Battista
Parrocchia di Santissima Vergine di Pompei
Struttura; Pianta; Coperture; Pavimenti e pavimentazioni
altare - aggiunta arredo (2007)
XI - XII(preesistenze chiesa); 1929 - 1929(ricostruzione chiesa); 2006 - 2007(restauro chiesa)
Chiesa di San Giovanni Battista
Tipologia e qualificazione chiesa sussidiaria
Denominazione Chiesa di San Giovanni Battista <Viddalba>
Ambito culturale (ruolo)
romanico sardo (edificazione)
Notizie storiche
XI - XII (preesistenze chiesa)
Il primo impianto della chiesa risale alla fine dell'XI secolo.
1929 - 1929 (ricostruzione chiesa)
La chiesa è ricostruita nella facciata e in ampie parti delle pareti laterali.
2006 - 2007 (restauro chiesa)
L'edificio, allo stato di rudere da decenni, viene interamente restaurato e riconsegnato alla comunità per il culto.
Descrizione La chiesa di S. Giovanni è citata nei Condaghi medievali abbinata al vicino ospedale di Billalba. Già nell’Ottocento la chiesa è documentata in stato di rudere, spogliata delle pietre di fabbrica riutilizzate nella costruzione delle case vicine. Nel 1929 un primo tentativo di restauro dell’edificio si fermò alla ricostruzione della facciata e di parte della muratura perimetrale. Solo nel 2007 si riuscì a portare a termine il restauro definitivo e ora la chiesa è fruibile ed utilizzata dalla comunità. La facciata a capanna ha il portale principale architravato, frutto del restauro del 1929, con oculo nella parte superiore. Nelle pareti laterali sono presenti gli accessi secondari e le monofore centinate per l’illuminazione naturale. Una monofora è presente anche al centro dell’abside mentre due piccoli oculi si trovano in linea con gli spazi delle navate laterali.
Struttura
L’edificio è un bell’esempio di architettura romanico-lucchese, costruita con conci di arenaria.
Pianta
La pianta è mononavata con abside orientata: in origine la struttura era a tre navate, suddivisa da cinque colonne per lato.
Coperture
La copertura a doppio spiovente è lignea e poggia sulle pareti laterali. Il manto esterno è realizzato con coppi.
Pavimenti e pavimentazioni
La pavimentazione, rifatta in occasione dell’ultimo restauro, è realizzata con lastre quadrangolari di arenaria.
Adeguamento liturgico
altare - aggiunta arredo (2007)
L’altare, costruito nel 2007 in pietra arenaria locale, è collocato davanti all’abside.
Contatta la diocesi