chiese italiane
censimento chiese
edifici di culto
edifici sacri
beni immobili
patrimonio ecclesiastico
beni culturali ecclesiastici
beni culturali della Chiesa cattolica
edilizia di culto
restauro
adeguamento liturgico
Gaeta
Gaeta
chiesa
parrocchiale
Maria Assunta in Cielo
Basilica Cattedrale Maria Santissima Assunta in Cielo
Pianta; Coperture; Elementi decorativi; Pavimenti e pavimentazioni; Facciata; Impianto strutturale
altare - aggiunta arredo (2014); ambone - aggiunta arredo (2014); cattedra - aggiunta arredo (2014); presbiterio - aggiunta arredo (2014)
XI - XI(completamento lavori intero Bene); XII - XII(costruzione campanile); 1106 - 1106(consacrazione intero bene); XIII - XIII(ristrutturazione interno bene); XVII - XVII(costruzione cripta); XIX - XIXI(ristrutturazione navate); XX - XX(rifacimento coperture); 1903 - 1903(rifacimento facciata)
Chiesa di Maria Assunta in Cielo
Tipologia e qualificazione chiesa parrocchiale
Denominazione Chiesa di Maria Assunta in Cielo <Gaeta>
Altre denominazioni Basilica Cattedrale Maria Santissima Assunta in Cielo
Ambito culturale (ruolo)
maestranze dell'Italia centro meridionale (costruzione)
Notizie Storiche

XI  (completamento lavori intero Bene)

L'edificio fu costruito intorno all’XI sec. sulla precedente chiesa di S. Maria del Parco.

XII  (costruzione campanile)

Il campanile è stato edificato sul sito dell’antica chiesa di S. Maria del Parco.

1106  (consacrazione intero bene)

La chiesa fu consacrata da papa Pasquale II nel 1106.

XIII  (ristrutturazione interno bene)

L'edificio è ristrutturato secondo lo stile gotico.

XVII  (costruzione cripta)

La cripta è fatta costruire dal vescovo Pietro de Oña.

XIX - XIXI (ristrutturazione navate)

Durante il regno di re Ferdinando IV nel 1690 le colonne sono inglobate da possenti pilastri.

XX  (rifacimento coperture)

A seguito del bombardamento del 1943 si rifanno le coperture.

1903  (rifacimento facciata)

La facciata è rifatta nel 1903 secondo un gusto neo gotico.
Descrizione

La chiesa fu costruita intorno secolo XI sulla precedente chiesa di S. Maria del Parco e consacrata da papa Pasquale II nel 1106. In origine vi erano sette navate. L'edificio ha subito numerose trasformazioni, come nel XIII secolo quando fu modulato in stile gotico. Alla chiesa era annesso il Battistero di S. Giovanni della fonte del sec. X, poi demolito. Un completo rifacimento, che modificò struttura architettonica e stile, avvenne sotto il re Ferdinando IV nel 1690, che per pericolo di crollo inglobò le colonne in possenti pilastri. La facciata del 1903 è del sacerdote Pimpinella. Il tempio venne restaurato dopo l’ultimo conflitto mondiale per i gravi danni subiti. Al di sotto del presbiterio si ammira la cripta, del secolo XVII, fatta costruire dal vescovo Pietro de Oña. Il campanile, di mole maestosa, è stato edificato sul sito dell’antica chiesa di S. Maria del Parco.
Pianta
La pianta si presenta a tre navate suddivise da pilastri. Il presbiterio è di forma rettangolare ed è separato dalle navate dal transetto. Ai lati delle navate si aprono tre cappelle per lato.
Coperture
Tetto a capanna con tegole a finitura.
Elementi decorativi
Le pareti sono decorate da stucchi. Elemento divisorio tra gli archi sono le paraste, anch'esse in stucco.
Pavimenti e pavimentazioni
Gli attuali lavori di restauro impediscono la visione della pavimentazione in marmo.
Facciata
La facciata presenta un gusto neo gotico, suddiviso da tre ordini. Al primo ordine vi sono i tre archi d'ingresso a sesto acuto. Il secondo ordine presenta bifore sul lato destro e sinistro ed al centro una trifora. La cuspide triangolare, del periodo gotico, costituisce il terzo livello.
Impianto strutturale
Muratura portante in pietra, con la facciata ricoperta di mattoni. Le navate sono ricoperte da volte a crociera.
Adeguamento liturgico

altare - aggiunta arredo (2014)
Inserimento di un sarcofago antico come mensa d'altare
ambone - aggiunta arredo (2014)
Si sono utilizzati marmi dell'ambone medievale.
cattedra - aggiunta arredo (2014)
Si sono utilizzati marmi dell'arredo medievale.
presbiterio - aggiunta arredo (2014)
Inserimento di due sarcofagi antici contenenti le reliquie dei santi titolari della Diocesi e di altri santi.
Contatta la diocesi