chiese italiane
censimento chiese
edifici di culto
edifici sacri
beni immobili
patrimonio ecclesiastico
beni culturali ecclesiastici
beni culturali della Chiesa cattolica
edilizia di culto
restauro
adeguamento liturgico
San Martino in Olza
Cortemaggiore
Piacenza - Bobbio
chiesa
parrocchiale
San Martino vescovo
Parrocchia di San Martino Vescovo
Pianta; Coperture; Pavimenti e pavimentazioni; Elementi decorativi; Impianto strutturale
altare - aggiunta arredo (1980-1990); ambone - aggiunta arredo (1980-1990)
dal X - dal X(origine e costruzione intero bene); 1903 - 1903(rifacimento interno); 1945 - 1945(allungamento abside)
Chiesa di San Martino Vescovo
Tipologia e qualificazione chiesa parrocchiale
Denominazione Chiesa di San Martino Vescovo <San Martino in Olza, Cortemaggiore>
Ambito culturale (ruolo)
maestranze emiliane (costruzione)
Notizie storiche
dal X - dal X (origine e costruzione intero bene)
La pieve di San Martino è documentata fin dal X secolo (in una guida di Cortemaggiore, dalla stesura delle analisi di un mattone murato, risulta che sarebbe stata costruita sulle rovine di un tempio pagano addirittura nel 461 d.C., ma non se ne ha la certezza). È un edificio romanico anche se è caratterizzato da compenetrazioni gotiche. Divenne collegiata nel XII secolo.
1903 - 1903 (rifacimento interno)
Nel 1903 si innalzò il pavimento rispetto al piano originario e fu rimosso l'originario soffitto a capriate.
1945 - 1945 (allungamento abside)
Nel 1945 fu prolungata l'abside di alcuni metri.
Descrizione La chiesa di San Martino vescovo sorge all'interno del centro abitato di San Martino in Olza su via Magnana, con orientazione Est-Ovest. Si affaccia su di un ampio sagrato. La facciata neo gotica a salienti, in mattoni a vista, è tripartita e rinserrata agli angoli da lesene, su di uno zoccolo in leggero aggetto, che sorreggono pinnacoli con guglie piramidali, in pietra. Al di sotto dei rampanti corre una cornice ad archetti pensili, a tutto sesto in cotto. La parte centrale è decorata, in alto, da tre archi a sesto acuto su mensole. Al centro della facciata si apre il portale festivo, a tutto sesto, strombato ad anelli, in cotto. Al di sopra del portale si apre un rosone circolare, strombato, coronato da gocciolatoio, in cotto. Ai lati del portale festivo si aprono due portali minori, rettangolari, sormontati da profonde monofore ad arco a tutto sesto. I fronti laterali sono scanditi da lesene, in quattro campate. Il fronte laterale sinistro della navata minore è forato, in corrispondenza della seconda e terza campata, da due monofore a sesto acuto. Al fronte si addossa, in corrispondenza della prima campata, il volume semicircolare, più basso, del presbiterio e in corrispondenza della seconda una nicchia in aggetto. Sul lato destro del presbiterio si addossa la Canonica. Sul retro, l'abside semicircolare è scandita da lesene, in mattoni a vista, a tutta altezza. Il campanile, in mattoni a vista si addossa sul lato sinistro dell'abside. A pianta quadrata, in mattoni a vista termina con una cella campanaria forata sui quattro lati da monofore a tutto sesto e coperta da tetto a quattro falde in coppi.
Pianta
Schema planimetrico basilicale a tre navate con tre campate voltate a crociera. Le campate sono separate da archi a sesto acuto che si impostano su lesene doriche, al di sopra di tozzi pilastri compositi, di quattro semi colonne, in pietra, con capitelli a dado. Le navate laterali si aprono su quella maggiore con archi a sesto acuto. Nella parete della prima campata di destra, si apre sulla navata minore, con arco a sesto acuto, la cappella semicircolare, voltata a catino che accoglie il fonte battesimale. Il presbiterio, rialzato di due gradini in marmo rosso di Verona, sul piano della navata, è a pianta quadrata, a unica campata, voltato a crociera. L'abside semicircolare è coperto da volta a vele con costoloni a vista.
Coperture
Tetto a due falde su capriate lignee sulla navata centrale e a falda unica su quelle laterali. Manto di copertura in coppi.
Pavimenti e pavimentazioni
Pavimento in cotto, lungo la navata e il presbiterio.
Elementi decorativi
Archi di imposta e volta dell¿ abside affrescati.
Impianto strutturale
Strutture verticali in muratura portante.
Adeguamento liturgico
altare - aggiunta arredo (1980-1990)
altare maggiore, mensa in marmo bianco con paliotto decorato con lastra di rame lavorata a basssorilievo (Il Battesimo di Cristo).
ambone - aggiunta arredo (1980-1990)
ambone in marmo rosso su pilastrino svasato con inserti rettangolari in marmo rosso chiaro.
Contatta la diocesi