chiese italiane
censimento chiese
edifici di culto
edifici sacri
beni immobili
patrimonio ecclesiastico
beni culturali ecclesiastici
beni culturali della Chiesa cattolica
edilizia di culto
restauro
adeguamento liturgico
Fossano
Fossano
chiesa
parrocchiale
S. Maria e S. Giovenale
Parrocchia di S. Maria e S. Giovenale
Facciata; Pianta; Presbiterio; Finiture interne; Impiantistica
presbiterio - aggiunta arredo (2011)
1253 - 1253(preesistenze intero bene); 1420 - 1427(preesistenze intero bene); 1445 - 1620(preesistenze cappella di san Giovenale); 1529 - 1529(preesistenze intero bene); 1629 - 1631(preesistenze cappelle); 1646 - 1646(preesistenze coro); 1778 - 1778(inizio lavori intero bene); 1786 - 1786(completamento intero bene); 1834 - 1834(completamento campanile); 1862 - 1866(completamento intero bene); 1933 - 1933(rifacimento presbiterio); 1991 - 1991(restauro cappelle ); 2002 - 2002(restauro campanile); 2003 - 2003(restauro cappelle); 2004 - 2005(restauro cappella); 2006 - 2006(installazione impiantistica); 2007 - 2007(restauro cappella); 2007 - 2007(restauro cappella); 2009 - 2009(restauro interni); 2012 - 2012(consolidamento campanile); 2017 - 2019(restauro coperture)
Chiesa di Santa Maria e San Giovenale
Tipologia e qualificazione chiesa parrocchiale
Denominazione Chiesa di Santa Maria e San Giovenale <Fossano>
Altre denominazioni Cattedrale di Santa Maria e San Giovenale
S. Maria e S. Giovenale
Ambito culturale (ruolo)
maestranze piemontesi (preesistenze)
maestranze piemontesi (edificazione nuovo edificio)
maestranze piemontesi (interventi di restauro e risanamento conservativo)
maestranze piemontesi (interventi di restauro e risanamento conservativo )
maestranze piemontesi (interventi di restauro e risanamento conservativo)
maestranze piemontesi (interventi di restauro e risanamento conservativo)
maestranze piemontesi (interventi di restauro e risanamento conservativo)
maestranze piemontesi (consolidamento statico)
maestranze piemontesi (intervemti di restauro conservativo)
Notizie Storiche

1253  (preesistenze intero bene)

inizio cantiere della Collegiata che continua per oltre un secolo

1420 - 1427 (preesistenze intero bene)

costruzione della torre campanaria e del chiostro a ridosso di quest'ultima e del muro settentrionale della Chiesa

1445 - 1620 (preesistenze cappella di san Giovenale)

affresco della cappella di San Giovenale, distrutta poi nel 1620

1529  (preesistenze intero bene)

trasformazione in chiesa Cattedrale dell'antica collegiata, con impianto trecentesco a tre navate

1629 - 1631 (preesistenze cappelle)

costruzione su progetto di Giovenale Boetto delle cappelle di San Rocco e Santa Brigida all'interno del Vecchio Duomo

1646  (preesistenze coro)

decorazione del coro ad opera di Giovanni Claret

1778  (inizio lavori intero bene)

collocazione della prima pietra della nuova Cattedrale su disegno dell'architetto Mario Ludovico Quarini che si realizza dopo lo smantellamento dell'antica collegiata dei Santi Maria e Giovenale

1786  (completamento intero bene)

termine della costruzione involucro Cattedrale, decorazione della cupola, del presbiterio e del coro e realizzazione dell'apparato ornamentale ad opera di stuccatori

1834  (completamento campanile)

realizzazione del nuovo campanile detto "dei canonici" su disegno dell'arch. Giuseppe Scala

1862 - 1866 (completamento intero bene)

modifica dell'immagine interna della chiesa sovrapponendo al disegno quariniano dorature, finti marmi, pitture cornici e decorazioni in stucco

1933  (rifacimento presbiterio)

rifacimento della pavimentazione del presbiterio

1991  (restauro cappelle )

restauro e risanamento conservativo della Cappella dell'adorazione, cappella invernale e sede del fonte battesimale a cura dell'Arch. Giuseppe Carità

2002  (restauro campanile)

restauro e risanamento del campanile detto "dei canonici"

2003  (restauro cappelle)

restauro e risanamento conservativo della Cappella della Croce

2004 - 2005 (restauro cappella)

restauro e risanamento conservativo della Cappella della Vergine delle Grazie e della Cappella di San Michele a cura dell'Arch. Patrizia Massocco

2006  (installazione impiantistica)

intastallazione di nuovo impianto anti intrusione e rifacimento dell'impianto elettrico

2007  (restauro cappella)

restauro e risanamento conservativo della Cappella Santa Brigida e San Rocco a cura dell'Arch. Silvio Bruno del Comune di Fossano

2007  (restauro cappella)

restauro e risanamento conservativo della Cappella del Sacro Cuore a cura dell'Arch. Sara Bosio e dell'Arch. Antonio Mellano

2009  (restauro interni)

restauro e risanamento conservativo della pavimentazione delle navate laterali e di quella principale a cura dell'Arch. Mauro Capraro. Inserimento di nuovo riscaldamento a pavimento

2012  (consolidamento campanile)

consolidamento statico del campanile maggiore a cura dell'Ing. Giuseppe Pistone

2017 - 2019 (restauro coperture)

recupero delle coperture ammalorate della Cattedrale a cura dell'Arch. Sara Bosio e dell'Arch. Antonio Mellano
Descrizione

Edificio di metà settecento realizzato dopo lo smantellamento dell'antica collegiata dei Santi Maria e Giovenale. La facciata è maestosa in stile neoclassico in cotto, movimentata da quattro colonne scanalate con capitelli corinzi poggianti su due alti basamenti laterali al portale d'ingresso. La pianta a croce latina inscritta in un rettangolo, in cui gli spazi lasciati liberi dalla navata maggiore e dal transetto sono occupati, in analoga successione, dalla navata laterale e da una serie di tre cappelle, precedute verso la facciata da ambienti quadrangolari. Il presbiterio con altare maggiore in marmo policromo con riserva eucaristica e coro ligneo retrostante. Balaustra presente. Gli impianti sono funzionanti e recenti.
Facciata
Facciata maestosa in stile neoclassico in cotto, movimentata da quattro colonne scanalate con capitelli corinzi poggianti su due alti basamenti laterali al portale d'ingresso. Gli ornamenti della facciata (1784) sono stati realizzati dall’impresa del marmorista Bernardo Fossati.
Pianta
A croce latina inscritta in un rettangolo, in cui gli spazi lasciati liberi dalla navata maggiore e dal transetto sono occupati, in analoga successione, dalla navata laterale e da una serie di tre cappelle, precedute verso la facciata da ambienti quadrangolari.
Presbiterio
Altare maggiore in marmo policromo ristrutturato a ampliato da Maria Ludovico Quarini (1789) con riserva eucaristica, con coro ligneo restrostante. Balaustra presente.
Finiture interne
Intonaco di calce e sabbia su muratura mista in mattoni e pietre di fiume, con presenza di decorazioni sia sulle pareti che sulle volte.
Impiantistica
Impianto anti intrusione installato nel 2006, impianto elettrico sistemato nel 2006, nuovo impianto di riscaldamento a pavimento realizzato nel 2012.
Adeguamento liturgico

presbiterio - aggiunta arredo (2011)
Sul presbiterio plenario sono collocati i principali poli sacri: altare e ambone risultano coerenti per materiale e forma in quanto l'altare è una mensa quadrangolare e l'ambone di forma avvolgente. La riserva eucaristica è posizionata sull'altare maggiore, la sede del celebrante e dei concelebranti è collocata su una pedana in legno di fronte alla balaustra. L'adeguamento liturgico realizzato è in fase sperimentale.
Contatta la diocesi