chiese italiane
censimento chiese
edifici di culto
edifici sacri
beni immobili
patrimonio ecclesiastico
beni culturali ecclesiastici
beni culturali della Chiesa cattolica
edilizia di culto
restauro
adeguamento liturgico
Pereto
Avezzano
chiesa
parrocchiale
S. Giorgio
Parrocchia di San Giorgio
Pianta; Struttura; Coperture; Pavimenti; Campanile
zona presbiteriale - aggiunta arredo (1987)
1187 - 1187(preesistenze intero bene); 1584 - 1584(ricostruzione intero bene); 1887 - 1887(restauro ampliamento); 1933 - 1933(realizzazione campanile); 1987 - 1987(restauro intero bene)
Chiesa di San Giorgio
Tipologia e qualificazione chiesa parrocchiale
Denominazione Chiesa di San Giorgio <Pereto>
Altre denominazioni S. Giorgio
Ambito culturale (ruolo)
maestranze abruzzesi (costruzione)
Notizie storiche
1187 - 1187 (preesistenze intero bene)
Il primo documento che menziona la chiesa è la Bolla del papa Clemente III del 1187.
1584 - 1584 (ricostruzione intero bene)
L'attuale chiesa fu ricostruita interamente nel 1584 ad opera della confraternita S.Giorgio.
1887 - 1887 (restauro ampliamento)
Furono ralizzati i lavori per l'ampliamento della navata sinistra ricavata nella roccia e su un diverso livello, con conseguente spostamento di alcuni altari e la realizzazione del pavimento in cotto commissionati dell'Arciprete Antonio Tittoni e dell'ultima Baronessa Maccafani Agnese.
1933 - 1933 (realizzazione campanile)
Il campanile fu realizzato nel 1933 su una preesistente base in pietra.
1987 - 1987 (restauro intero bene)
Sono stati eseguiti i lavori di rifacimento del tetto ligneo, del manto di copertura e il restauro delle pareti interne.
Descrizione La chiesa di San Giorgio risalente al XVI secolo è ubicata nel centro storico del comune di Pereto. Il prospetto principale è composto da un corpo simmetrico caratterizzato da due lesene negli angoli, sormontate dal timpano, che delimitano la navata centrale e da un corpo aggiunto nel lato sinistro nel quale è stata ricavata la navata laterale.L'attacco al cielo segue il profilo di un tetto a due falde. Il sistema delle bucature è costituito da un rosone circolare in asse centrale al di sopra del portale del XVI secolo formato da due stipidi ad un architrave; una fascia di nodi interrompe ed arricchisce la successione di listelli a gola rovescia, due mensole sottoposte all'architrave presentano, due foglie di palma. Un secondo portale è presente nella navata laterale. All'interno le due navate sono scandite da pilastri a croce latina sormontati da quattro arcate.
Pianta
Pianta rettangolare ad andamento logitudinale composta da due navate delimitate da pilastri cruciformi.
Struttura
Muratura portante e pilastri in pietrame sulla quale poggiano le volte a botte e a vela e il tetto in legno.
Coperture
Tetto a due falde con manto di tegole in laterizio.
Pavimenti
Lastre rettangolare in pietra e cotto.
Campanile
Campanile a base quadrata ubicato nella parte retrostante del lato destro della chiesa. Cella campanaria con bifore nella facce e copertura piramidale.
Adeguamento liturgico
zona presbiteriale - aggiunta arredo (1987)
La mensa d'altare, l'ambone e la sede del celebrante sono in marmo.
Contatta la diocesi