chiese italiane
censimento chiese
edifici di culto
edifici sacri
beni immobili
patrimonio ecclesiastico
beni culturali ecclesiastici
beni culturali della Chiesa cattolica
edilizia di culto
restauro
adeguamento liturgico
Carsoli
Avezzano
chiesa
parrocchiale
S.Vittoria
Parrocchia di Santa Vittoria
Pianta; Struttura; Coperture; Pavimenti; Scale; Campanile
zona presbiteriale - aggiunta arredo (1990-2000)
XVI - XVI(costruzione intero bene); XVI - XVII(realizzazione ampliamento); XVIII - XVIII(sopraelevazione campanile)
Chiesa di Santa Vittoria
Tipologia e qualificazione chiesa parrocchiale
Denominazione Chiesa di Santa Vittoria <Carsoli>
Altre denominazioni S.Vittoria
Ambito culturale (ruolo)
maestranze abruzzesi (costruzione)
Notizie storiche
XVI - XVI (costruzione intero bene)
Fu fondata da Carlo I o II d'Angiò all'inizio del XVI secolo con pianta a croce greca.
XVI - XVII (realizzazione ampliamento)
La chiesa fu ampliata dall'Università, che mantenne la parola data al principe Marcantonio Colonna, nel principio del secolo XVI, quasi di due terzi di più verso la parte che riguarda la piazza é ridotta a croce latina ed é una delle più grandi che abbia la Diocesi dei Marsi
XVIII - XVIII (sopraelevazione campanile)
La torre campanaria fu rialzata di oltre un terzo.
Descrizione La Chiesa di Santa Vittoria risalente al XVI secolo è ubicata nella piazza corradino del centro storico del comune di Carsoli. L'interno si sviluppa secondo un impianto a croce latina a tre navate. La navata centrale, coperta in quattro campate con capriate lignee a vista e con vota a crocera nella quinta si conclude con abside semicircolare voltata. Le navate laterali sono coperte da semicapriate lignee a vista. All'esterno la facciata medioevale rivestita da mattoni a faccia vista, si presenta con un profilo a capanna divisa in due livelli da cornici orizzontali e caratterizzate da sei lesene per ogni livello. Gli angoli sono evidenziati con pietra squadrata di colore bianco. Il sistema delle bucature è costituita da una finestra in asse centrale al di sopra del portone d'ingresso caratterizzato dal portale in pietra timpanato e da ue portali più piccoli , di accesso alle navate laterali, speculari a quest'ultimo.Il fronte laterale sinistro della chiesa è connotato dalla presenza dell'imponente torre campanaria.
Pianta
Schema planimetrico a croce latina suddivisa da tre navate con abside semicircolare.
Struttura
struttura in muratura portante di pietrame con rivestimento di mattoni a faccia vista.
Coperture
Tetto a falde nelle navate e poligonale nell'abisde con manto di ciopertura in coppi.
Pavimenti
Pavimento in pistrelle di cotto e marmo bianco.
Scale
la zona presbiteriale è rialzata di un gradino rispetto al piano di calpestio delle navate.
Campanile
Torre campanaria a pianta quadrata rivestita in mattoni è ubicata nel fronte sinistro staccata della chiesa da un vano.Cella campanaria con trifore e orologio nelle facce e copertura a cuspide piramidale. Caratteristica è la presenza di finestre con cornici timpanate nella facce al di sotto della cella campanaria.
Adeguamento liturgico
zona presbiteriale - aggiunta arredo (1990-2000)
I poli sono collocati all'interno della zona presbiteriale rialzata di un gradino. La mensa rettangolare, l'ambone e la sede del celebrante sono in marmo.
Contatta la diocesi