chiese italiane
censimento chiese
edifici di culto
edifici sacri
beni immobili
patrimonio ecclesiastico
beni culturali ecclesiastici
beni culturali della Chiesa cattolica
edilizia di culto
restauro
adeguamento liturgico
Capistrello
Avezzano
chiesa
parrocchiale
S. Barbara
Parrocchia di Santa Barbara
Pianta; Coperture; Struttura; Scale; facciata; Facciate
altare - aggiunta arredo (1980-1990)
XIX - XIX(realizzazione intero bene); XX - XX(donazione intero bene); 1980 - 1990(restauro intero bene)
Chiesa di Santa Barbara
Tipologia e qualificazione chiesa parrocchiale
Denominazione Chiesa di Santa Barbara <Capistrello>
Altre denominazioni S. Barbara
Ambito culturale (ruolo)
maestranze abruzzesi (Ricostruzione)
Notizie storiche
XIX - XIX (realizzazione intero bene)
La chiesa di S. Barbara fu edificata dai Torlonia nel 1854-1858, col nome di "Madonna della Purità", sui resti della più antica chiesa di S. Sebastiano del XII secolo.
XX - XX (donazione intero bene)
Il terremoto del 1915 danneggia l’edificio che rimane abbandonato fino a quando, nel 1975, gli eredi Torlonia lo cedono alla parrocchia di S. Antonio e si è quindi provveduto ad un suo totale recupero.
1980 - 1990 (restauro intero bene)
La parrocchia ha provveduto a restaurarla e renderla fruibile al culto.
Descrizione La piccola chiesa è stata ristrutturata negli anni 80 del secolo XX. Il prospetto principale è un corpo simmetrico con lesene ai lati con sovrastante timpano. L'attacco al cielo segue il profilo di un tetto a due falde. Il sistema delle bucature è costituito da un rosone circolare in asse centrale al di sopra del portonone d'ingesso. All'interno una navata unica a forma rettangolare termina con abside semicircolare.
Pianta
La pianta della piccola chiesa si sviluppa in lunghezza ed ha forma rettangolare, con abside a terminazione semicircolare.
Coperture
La copertura è a doppia falda del tipo a capanna, con terminazione a padiglione per la zona interessata dall'abside.
Struttura
La chiesa è stata realizzata in muratura portante .
Scale
Esternamente è presente una scalinata; all'interno la zona presbiteriale è rialzata dall'aula e raccordata da due gradini.
facciata
Facciata a due falde del tipo a capanna rivestita con lastre di pietra irregolare e delimitata ai lati da due lesene e in sommità dal timpano.
Facciate
Facciate laterali intonacate con malta cementizia munite di finestre semicircolari.
Adeguamento liturgico
altare - aggiunta arredo (1980-1990)
La mensa d'altare è costituita da un tavolo con basamento in marmo di colore bianco mentre l'ambome è in legno.
Contatta la diocesi