chiese italiane
censimento chiese
edifici di culto
edifici sacri
beni immobili
patrimonio ecclesiastico
beni culturali ecclesiastici
beni culturali della Chiesa cattolica
edilizia di culto
restauro
adeguamento liturgico
Castelnuovo
Avezzano
Avezzano
chiesa
parrocchiale
S.Giacomo
Parrocchia di San Giacomo
Pianta; Struttura; Coperture; Pavimenti; Campanile
zona presbiteriale - aggiunta arredo (1995)
1398 - 1941(costruzione intero bene); 1994 - 1994(rifacimento tetto)
Chiesa di San Giacomo
Tipologia e qualificazione chiesa parrocchiale
Denominazione Chiesa di San Giacomo <Castelnuovo, Avezzano>
Altre denominazioni S.Giacomo
Ambito culturale (ruolo)
architettura moderna (costruzione)
Notizie storiche
1398 - 1941 (costruzione intero bene)
Nel 1938 il parroco Don Biagio Saturnini iniziò l'edificazione della nuova chiesa parrocchiale dedicata a San Giacomo e San Pancrazio per una spesa totale di circa 140.000 lire, delle quali metà furono finanziate dallo stato e metà furono offerte dalla popolazione. La nuova chiesa fu inaugurata nell'agosto del 1941.
1994 - 1994 (rifacimento tetto)
Sono stati eseguiti i lavori di riparazione del manto di copertura con tegole in laterizio.
Descrizione La Chiesa di San Giacomo di moderna fattura risalente al XX secolo è ubicata nel centro della frazione di Castelnuovo del comune di Avezzano. La facciata principale si presenta con un profilo a capanna scandito da due paraste, caratterizzato da un portale lapideo con lunetta, sovrastato da un rosone e da due nicchie. La facciata è coronata da pinnacchi e da un motivo decorativo ad archetti. Una cornice orizzontale divide la facciata. Nell'attacco al suolo una grande scala piramidale occupa la base della facciata. All'interno una navata unica con copertura piana, termina con abside semicircolare con semicupola. Una cantoria si affaccia sulla navata occupando lo spazio che sovrasta il portale d'ingresso.
Pianta
Pianta rettangolare ad andamento longitudinale disegna una nave unica con abside semicircolare. Nei lati sono presenti due cappelle quadrate con altari laterali e due piccole nicchie. Un vano adibito a secrestia è ubicato nella parte sinistra dell'abside.
Struttura
L'edifiio presenta struttura intelaiata di in cemento armato su cui poggia il soffitto piano in laterocemento e il tetto a due falde in legno.
Coperture
Tetto a due falde rivestito con manto di tegole in laterizio.
Pavimenti
Lastre in marmo.
Campanile
Torre campanaria a pianta quadrata ubicata nel lato destro della navata e arretrata della profondità della chiesa. Cella campanaria con monofore nelle facce e copertura a cuspide piramidale.
Adeguamento liturgico
zona presbiteriale - aggiunta arredo (1995)
I poli sono collocali all'interno della zona presbiteriale rialzata di due gradini rispetto al piano di calpestio della navata. La mensa d'altare, anteposta all'altare maggiore, a pianta rettangolare e l'ambone sono in marmo. La sede del celebrante è in legno.
Contatta la diocesi