chiese italiane
censimento chiese
edifici di culto
edifici sacri
beni immobili
patrimonio ecclesiastico
beni culturali ecclesiastici
beni culturali della Chiesa cattolica
edilizia di culto
restauro
adeguamento liturgico
San Cosimo
Cagnano Amiterno
L'Aquila
chiesa
parrocchiale
Santi Cosma e Damiano
Parrocchia dei Santi Cosma e Damiano
facciata; Pianta; Struttura; Coperture; Pavimenti e pavimentazioni; Elementi decorativi; campanile
altare - aggiunta arredo (1985 - 1995)
XII - XII(costruzione intero bene); XVIII - XVIII(ricostruzione intero bene); 2009 - 2009(danni da sisma e messa in sicurezza intero bene); 2016 - 2017(danni da sisma intero bene)
Chiesa dei Santi Cosma e Damiano
Tipologia e qualificazione chiesa parrocchiale
Denominazione Chiesa dei Santi Cosma e Damiano <San Cosimo, Cagnano Amiterno>
Ambito culturale (ruolo)
architettura romanica abruzzese (costruzione)
architettura gesuitica (ricostruzione)
Notizie Storiche

XII  (costruzione intero bene)

Di origini assai antiche, la chiesa è citata in un documento già nel 1153. Per secoli ha svolto la funzione di pieve per tutti gli insediamenti sparsi di Cagnano Amiterno che, solo dopo il 1703 si sono dotati di una loro parrocchia.

XVIII  (ricostruzione intero bene)

Interessata da molteplici interventi di restauro; il più importante, quello settecentesco, le ha conferito l'aspetto attuale.

2009  (danni da sisma e messa in sicurezza intero bene)

A seguito del sisma del 2009 la chiesa è risultata agibile, con lesioni superficiali. Messa in sicurezza della torre campanaria.

2016 - 2017 (danni da sisma intero bene)

A seguito del sisma del 2016 e del 2017 la chiesa è risultata inagibile.
Descrizione

La chiesa, ad aula unica di notevoli dimensioni, è posta alla sommità di una collina che sovrasta il piccolo abitato di Torre. La facciata, a coronamento orizzontale in conci di pietra squadrati, è arricchita da un portale delimitato ai lati da paraste scanalate e superiormente da una trabeazione con accenno di timpano. Nella parte soprastante, in asse con il portale, si apre un finestrone rettangolare risalente ai lavori del 1811. Sulla sinistra della chiesa e a metà dell' edificio, svetta la torre campanaria.
facciata
facciata in pietra squadrata a coronamento rettilineo, rialzata dal piano della chiesa da ampia scalinata.
Pianta
schema planimetrico ad aula unica allungata con terminazione presbiteriale piana. Sagrestia a pianta rettangolare addossata alla parete di fondo.
Struttura
struttura in muratura portante
Coperture
soffittatura piana semplicemente intonacata. Tetto a due falde, manto di copertura in coppi.
Pavimenti e pavimentazioni
pavimento in pietra squadrata bianca con definizione di guida centrale tramite due fasce continue laterali in pietra rossa.
Elementi decorativi
paraste binate di ordine dorico aggettanti, sovrastate da cornicione continuo, la spartiscono perimetralmente. La zona presbiteriale, rialzata di un semplice gradino dal piano della chiesa, è arricchita nella parete di fondo da un imponente altare settecentesco, a tre ordini sovrapposti in stile ionico, di cui il terzo è chiuso da timpano curvilineo e raccordato all' ordine inferiore da volute. Il grande spazio chiesastico è occupato oltre che dall'altare maggiore da cinque altari laterali, due a sinistra e tre a destra. Tra questi spiccano, il secondo altare a sinistra, settecentesco, più imponente degli altri e fortemente aggettante; ed il terzo altare a destra, quasi a filo di parete, che porta la data di realizzazione del 1608. Pregevoli tele, sei-sette-ottocentesche, recentemente restaurate, adornano la chiesa.
campanile
torre campanaria a pianta quadrata a tre ordini sovrapposti, definiti da semplice cornice marcapiano. Nel terzo livello si apre lo spazio di alloggiamento delle campane, con un fornice per lato. E' posta a sinistra della chiesa, in posizione mediana.
Adeguamento liturgico

altare - aggiunta arredo (1985 - 1995)
pianale in legno su basamento centrale quadrangolare.
Contatta la diocesi