chiese italiane
censimento chiese
edifici di culto
edifici sacri
beni immobili
patrimonio ecclesiastico
beni culturali ecclesiastici
beni culturali della Chiesa cattolica
edilizia di culto
restauro
adeguamento liturgico
Picenze
Barisciano
L'Aquila
chiesa
parrocchiale
San Martino
Parrocchia di San Martino
facciata; Pianta; elementi decorativi interni; pavimentazioni; Coperture
altare - aggiunta arredo (1970-1980); presbiterio - intervento strutturale (1970-1980)
XVII - XVIII(Costruzione Carattere Generale); XVIII - XVIII(Costruzione Intero Bene); XXI - XXI(Restauro Intero Bene); 2009 - 2009(danni sisma 2009 Intero Bene)
Chiesa di San Martino
Tipologia e qualificazione chiesa parrocchiale
Denominazione Chiesa di San Martino <Picenze, Barisciano>
Ambito culturale (ruolo)
maestranze abruzzesi (Costruzione)
Notizie Storiche

XVII - XVIII (Costruzione Carattere Generale)

Al 1622 risalgono le prime citazioni riguardanti la chiesa.

XVIII  (Costruzione Intero Bene)

Al 1799, data incisa sul portale, risale la fine della costruzione della chiesa.

XXI  (Restauro Intero Bene)

Nel 2004 è stata riaperta la chiesa, dopo cinque anni di restauro.

2009  (danni sisma 2009 Intero Bene)

La chiesa subisce gravi danni a seguito del sisma del 6 aprile 2009 che hanno reso la chiesa inagibile con crolli e danneggaimenti.
Descrizione

La chiesa sorge sulla piazza del centro storico. Sul lato destro della stessa si trovano in adiacenza una cappella, con accesso sulla stessa piazza su cui prospetta la chiesa, e alcuni ambienti retrostanti adibiti a sacrestia. La facciata dalle forme barocche presenta una copertura a capanna, dei salienti e delle paraste in pietra squadrate che si erigono a partire da un basamento, anch'esso in pietra. Essa è rivestita con un intonaco che riproduce laterizi. Anche le pareti laterali della chiesa risultano intonacate; tuttavia è possibile rilevare muratura in pietra di piccole dimensioni e tessitura irregolare ove l'intonaco è venuto meno. Al centro della stessa vi è un portale barocco in pietra modanata con arco spezzato e finestra ogivale, cui si accede mediante una scalinata di accesso in pietra. Nella parte superiore della facciata è presente una apertura rettangolare sul timpano (crollato a seguito degli assestamenti tellurici del 2009) ed una balconata in ferro, probabilmente posteriori rispetto all'intera facciata. Sul portale è riportata la data 1799 che probabilmente si riferisce alla fine della costruzione della chiesa. La pianta rettangolare, a navata unica (7.1x20 m,), è divisa in quattro campate, due di dimensioni minori alternate e due di dimensioni maggiori affiancate da cappelle laterali voltate. Le due campate più piccole presentano sul lato sinistro rispettivamente un portale laterale e l’accesso al campanile con base rettangolare e sommità poligonale, posto sul lato posteriore sinistro e realizzato in pietra squadrata, con blocchi di grandi dimensioni con tessitura orizzontale. L'ambiente interno è ritmato dalle paraste dotate di capitello corinzio con foglie d'oro, sulle quali si imposta la cornice modanata che lo contorna. Le stesse paraste testimoniano la presenza delle cappelle laterali, tutte dotate di altari barocchi, come l'altare maggiore, tele e statue. La zona presbiteriale risulta rialzata di un gradino rispetto all'intero impianto; la pavimentazione è realizzata mediante la giustapposizione di lastre romboidali in cotto e guida centrale in pietra bianca che prosegue in direzione trasversale, oltre che longitudinale, in corrispondenza di due cantorie. La copertura risulta in legno cassettonato, finemente lavorato.
facciata
La facciata, dalle forme barocche, presenta una copertura a capanna, dei salienti e delle paraste in pietra squadrate che si erigono a partire da un basamento, anch'esso in pietra. Essa è rivestita con un intonaco che riproduce laterizi. Al centro della stessa vi è un portale barocco in pietra modanata con arco spezzato e finestra ogivale, cui si accede mediante una scalinata di accesso in pietra. Nella parte superiore è presente una apertura rettangolare sul timpano (crollato a seguito degli assestamenti tellurici del 2009) ed una balconata in ferro.
Pianta
La chiesa è a pianta rettangolare, a navata unica (7.1x20 m,) divisa in quattro campate, due di dimensioni minori alternate e due di dimensioni maggiori affiancate da cappelle laterali voltate.
elementi decorativi interni
Paraste dotate di capitello corinzio con foglie d'oro, sulle quali si imposta la cornice modanata, contornano l'intero ambiente interno testimoniando la presenza delle cappelle laterali, tutte dotate di altari barocchi, come l'altare maggiore, e tele e statue.
pavimentazioni
La pavimentazione è realizzata mediante la giustapposizione di lastre romboidali in cotto e guida centrale in pietra bianca che prosegue in direzione trasversale, oltre che longitudinale, in corrispondenza di due cantorie.
Coperture
La copertura della chiesa è in legno cassettonato, finemente lavorato.
Adeguamento liturgico

altare - aggiunta arredo (1970-1980)
L'altare è costituito di due piedi ed una mensa in marmo bianco. La decorazione color oro dei piedi, riprende quella del leggio.
presbiterio - intervento strutturale (1970-1980)
Il presbiterio, rialzato di uno scalino rispetto all'impianto planimetrico della chiesa, presenta un altare barocco.
Contatta la diocesi